Politica sulle segnalazioni di comportamenti irregolari 1.12.2023

La Società Cemir Srl, dichiara il proprio impegno nell’assicurare la massima protezione delle persone fisiche che segnalano violazioni (C.d. Segnalante o Whistleblower) del diritto dell’unione europea, delle disposizioni normative nazionali o dei regolamenti aziendali, in conformità a quanto previsto dal D.LGS n. 24 del 10.3.2023, attuativo della direttiva (UE) 2019/1937 del 23.10.2019.

Con la presente politica, Cemir Srl, incoraggia le segnalazioni fatte in buona fede, di comportamenti, atti, o omissioni di cui il Whistleblower sia venuto a conoscenza durante lo svolgimento dell’attività lavorativa, che ledono l’interesse pubblico o l’integrità della società, tra cui:

  • illeciti amministrativi, contabili, civili e penali;
  • condotte illecite rilevanti ex D.Lgs. 231/2001;
  • condotte elusive ed illeciti in violazione nei settori di tutela dell’ambiente, tutela della vita privata, dei dati personali, della sicurezza delle reti e dei sistemi informativi;
  • condotte che violano le regole del mercato interno, concorrenza, aiuti di Stato, sistema fiscale.

Violazioni del Codice Etico afferenti a:

  • Rapporti con la collettività, il mercato e la Pubblica Amministrazione;

Rapporti con operatori internazionali;

  • Rapporti con la politica;
  • Gestione societaria e organizzazione;
  • Diritti umani;
  • Tutela della salute e della sicurezza sul lavoro:
  • Protezione del segreto aziendale e tutela della privacy.

Near Miss, ossia “mancati incidenti” o “quasi infortuni”.

La società Cemir, alfine di garantire l’anonimato e la riservatezza del Whistleblower, ha previsto un canale comunicativo visibile sul sito internet della società che, nella sezione “Whistleblowing”, accoglie la piattaforma informatica di cui la società si è dotata per garantire la riservatezza riguardo all’identità del segnalante e ai contenuti della segnalazione, nonché l’eventuale anonimato.

Il ricevente delle segnalazioni è tenuto alla riservatezza sull’identità del Whistleblower e sulle informazioni trasmesse ed è l’unico soggetto in grado di visualizzare i contenuti della segnalazione e l’eventuale identità dei segnalanti.

Il compito di esaminare e gestire le segnalazioni in arrivo è affidato all’Organismo di Vigilanza il quale si interfaccia con il whistleblower attraverso la piattaforma informatica e procede ai necessari approfondimenti.

Il tipo di azione intrapresa sarà commisurata alla natura e della gravità dei fatti segnalati e potrà comportare il coinvolgimento di altri uffici/funzioni e l’applicazione del sistema disciplinare adottato dall’organizzazione e delineato dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro applicati.

I wistleblower sono incoraggiati a fornire la pria identità e i riferimenti di contatto per i dovuti approfondimenti, in quanto sarebbe estremamente complesso procedere con inchieste e indagini appropriate senza conoscere la fonte delle segnalazioni.

Qualora il wistleblower volesse procedere in forma anonima, la segnalazione sarà presa in considerazione esclusivamente laddove adeguatamente circostanziata, resa con dovizia di particolari e dunque in grado di far emergere fatti e situazioni relazionandoli a contesti determinati.